RicercaGiuridica.com
La banca dati di sentenze gratuita e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Videolezioni Follow on Twitter Facebook Scrivici Stampa    


Codice: dei beni culturali - delle assicurazioni - civile - del consumo - delle comunicazioni - della proprietà industriale - della strada - privacy - Legge fallimentare - Testo Unico Iva -
TESTO NON VIGENTE Ringraziamenti a prof. Monateri (Cardozo) e Maurizio Marchi, @ e info

Ogni parola frase esatta

Art. 113 (Cancellazione)



Codice assicurazioni - - TITOLO IX INTERMEDIARI DI ASSICURAZIONE E DI RIASSICURAZIONE - CAPO II ACCESSO ALL’ATTIVITA’ DI INTERMEDIAZIONE - -




1. L’ISVAP dispone la cancellazione dell’intermediario dalla relativa sezione del
registro in caso di:
a) radiazione;
b) rinunzia all’iscrizione;
c) mancato esercizio dell’attività, senza giustificato motivo, per oltre tre anni;
d) perdita di almeno uno dei requisiti di cui agli articoli 110, comma 1, 111, commi
1 e 3, e 112;

e) mancato versamento del contributo di vigilanza di cui all’articolo 336,
nonostante apposita diffida disposta dall’ISVAP;

f) limitatamente agli intermediari iscritti alle sezioni del registro di cui all’articolo
109, comma 2, lettere a) e b), perdita di efficacia delle garanzie assicurative di
cui agli articoli 110, comma 3, e 112, comma 3;

g) limitatamente agli intermediari iscritti nella sezione del registro di cui
all’articolo 109, comma 2, lettera b), mancato versamento del contributo al
Fondo di garanzia previsto dall’articolo 115.

2. L’istanza di cancellazione, nel caso di cui al comma 1, lettere b) e c), relativa ai
produttori diretti dell’impresa o ai soggetti iscritti alla sezione del registro di cui
all’articolo 109, comma 2, lettera e), è presentata dall’impresa o, rispettivamente,
dall’intermediario iscritto alla sezione del registro di cui all’articolo 109, comma 2,
lettere a), b) e d). Nel caso di interruzione del rapporto con il produttore diretto
ovvero con il soggetto iscritto alla sezione del registro di cui all’articolo 109, comma
2, lettera e), l’impresa o, rispettivamente, l’intermediario sono tenuti a darne
comunicazione all’ISVAP. L’intermediario iscritto alla sezione del registro di cui
all’articolo 109, comma 2, lettera a), comunica all’impresa preponente ogni
variazione concernente i soggetti iscritti ai sensi dell’articolo 109, comma 2, lettera
e).
3. Non si procede alla cancellazione dal registro, anche se richiesta dall’intermediario
o dall’impresa, fino a quando sia in corso un procedimento disciplinare ovvero siano
in corso accertamenti istruttori propedeutici all’avvio del medesimo.





Store

Video Lezioni di diritto

Banche dati di diritto

#Start-up

Costituzionale

StartUp studio Legale e-learning



RICORDA: TESTO NON VIGENTE - Tutti i diritti riservati - Info legali - Privacy policy - Ticker IusOnDemand srl - P.IVA: 04446030969