RicercaGiuridica.com
La banca dati di sentenze gratuita e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Videolezioni Follow on Twitter Facebook Scrivici Stampa    


Codice: dei beni culturali - delle assicurazioni - civile - del consumo - delle comunicazioni - della proprietà industriale - della strada - privacy - Legge fallimentare - Testo Unico Iva -
TESTO NON VIGENTE Ringraziamenti a prof. Monateri (Cardozo) e Maurizio Marchi, @ e info

Ogni parola frase esatta

Art. 164 (Modalità per la gestione dei sinistri)



Codice assicurazioni - - TITOLO XI DISPOSIZIONI RELATIVE A PARTICOLARI OPERAZIONI ASSICURATIVE - CAPO II ASSICURAZIONE DI TUTELA LEGALE - -




1. L’impresa che esercita l’attività assicurativa nel ramo tutela legale adotta, per la
gestione dei sinistri e per la relativa attività di consulenza, una delle modalità, di cui
deve essere data preventiva comunicazione all’ISVAP, previste dal comma 2.
2. L’impresa può:
a) svolgere direttamente l’attività di gestione dei sinistri e quella di consulenza;
b) affidarla ad un’impresa distinta;
c) prevedere nel contratto il diritto per l’assicurato di affidare la tutela dei suoi
interessi in caso di sinistro, non appena abbia il diritto di esigere l’intervento
dell’impresa di assicurazione, a un avvocato o ad altro professionista abilitato
dalla legge da lui scelto.

3. Qualora l’impresa si avvalga della facoltà di cui al comma 2, lettera a), devono
ricorrere congiuntamente le seguenti condizioni:
a) se l’impresa è multiramo, il personale di cui si avvale non deve svolgere, per
conto della stessa, attività di gestione dei sinistri o di consulenza in un altro
ramo esercitato dall’impresa;

b) indipendentemente dal fatto che l’impresa sia multiramo o specializzata, il
personale non deve svolgere, per conto di altra impresa autorizzata all’esercizio
delle assicurazioni contro i danni che abbia con la prima legami finanziari,
commerciali o amministrativi, attività di gestione dei sinistri o di consulenza in
altri rami esercitati dall’impresa con la quale intercorrono i predetti legami.

4. L’impresa deve dichiararare nel contratto se intende avvalersi della facoltà di cui al
comma 2, lettera b), indicando la denominazione sociale dell’impresa alla quale
affida la gestione dei sinistri. Quando l’impresa ha legami con un’altra impresa che
esercita le assicurazioni contro i danni, il personale incaricato della gestione dei
sinistri o della relativa consulenza non può esercitare la stessa o analoga attività in
altri rami esercitati da quest’ultima impresa. L’impresa cui sia affidata la gestione
dei sinistri è soggetta alla vigilanza dell’ISVAP.
5. L’impresa può adottare una diversa modalità operativa previa comunicazione
all’ISVAP e con effetto solo per i contratti stipulati successivamente alla
comunicazione medesima.





Store

Video Lezioni di diritto

Banche dati di diritto

#Start-up

Costituzionale




RICORDA: TESTO NON VIGENTE - Tutti i diritti riservati - Info legali - Privacy policy - Ticker IusOnDemand srl - P.IVA: 04446030969