RicercaGiuridica.com
La banca dati di sentenze gratuita e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Videolezioni Follow on Twitter Facebook Scrivici Stampa    


Codice: dei beni culturali - delle assicurazioni - civile - del consumo - delle comunicazioni - della proprietà industriale - della strada - privacy - Legge fallimentare - Testo Unico Iva -
TESTO NON VIGENTE Ringraziamenti a prof. Monateri (Cardozo) e Maurizio Marchi, @ e info

Ogni parola frase esatta

Art. 227 (Misure in caso di situazione di solvibilità corretta negativa)



Codice assicurazioni - - TITOLO XVI MISURE DI SALVAGUARDIA, RISANAMENTO E LIQUIDAZIONE - CAPO I MISURE DI SALVAGUARDIA - -




1. Quando il calcolo della situazione di solvibilità corretta di cui all’articolo 217
evidenzia un risultato negativo, l'ISVAP richiede all'impresa di assicurazione di cui
all'articolo 210, comma 1, di presentare, entro un termine congruo, ma non
pregiudizievole per la protezione degli interessi degli assicurati e degli altri aventi
diritto a prestazioni assicurative, un piano di intervento che identifichi le cause della
deficienza ed illustri le iniziative che l’impresa si impegna a realizzare, entro un
termine di esecuzione prestabilito, per ripristinare la situazione di solvibilità corretta
e per garantire la solvibilità futura.
2. L'impresa tiene conto di eventuali piani di risanamento o di finanziamento a breve
termine presentati da imprese di assicurazione controllate o partecipate.
3. L'ISVAP, ai fini dell’approvazione, può indicare le misure integrative o correttive
del piano atte a ripristinare la situazione di solvibilità corretta.
4. L'ISVAP, se valuta gravemente deficitaria la situazione di solvibilità corretta,
richiede all'impresa di cui all'articolo 210, comma 1, immediati interventi atti a
eliminare o ridurre la deficienza della situazione di solvibilità corretta.
5. Nei casi di cui ai commi 1 e 4, si applicano le disposizioni di cui all’articolo 222,
commi 3 e 4.
6. Se risultano gravi violazioni delle disposizioni legislative e amministrative sulla
vigilanza supplementare o se, all’esito dell’intervento richiesto dall’ISVAP,
permane una situazione di solvibilità corretta gravemente deficitaria nei confronti
dell’impresa di cui al comma 1, possono essere disposte le misure di risanamento di
cui al capo II.





Corsi di Lingue straniere



RICORDA: TESTO NON VIGENTE - Tutti i diritti riservati - Info legali - Privacy policy - Ticker IusOnDemand srl - P.IVA: 04446030969