RicercaGiuridica.com
La banca dati di sentenze gratuita e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Videolezioni Follow on Twitter Facebook Scrivici Stampa    


Codice: dei beni culturali - delle assicurazioni - civile - del consumo - delle comunicazioni - della proprietà industriale - della strada - privacy - Legge fallimentare - Testo Unico Iva -
TESTO NON VIGENTE Ringraziamenti a prof. Monateri (Cardozo) e Maurizio Marchi, @ e info

Ogni parola frase esatta

Art. 345 (Istituzioni e enti esclusi)



Codice assicurazioni - - TITOLO XIX DISPOSIZIONI TRIBUTARIE, TRANSITORIE E FINALI - CAPO IV DISPOSIZIONI FINALI - -




1. Sono esclusi dall'ambito di applicazione delle disposizioni di cui al presente codice:
a) le Amministrazioni pubbliche, gli Enti di previdenza amministrati per legge dal
Ministero dell'economia e delle finanze, gli istituti, gli enti, le casse ed i fondi
comunque denominati che gestiscono, in favore dei lavoratori o di singole
categorie professionali, forme di previdenza e di assistenza comprese in un
regime legale obbligatorio;
b) la Cassa di previdenza per l’assicurazione degli sportivi riconosciuta con regio
decreto 16 ottobre 1934, n. 2047, e successive modificazioni;
c) la SACE Servizi assicurativi per il commercio estero S.p.A., di cui alla legge 24
maggio 1977, n. 227, e successive modificazioni, limitatamente alle attività che
beneficiano della garanzia dello Stato e fatto salvo quanto previsto al comma 2;
d) il Fondo di solidarietà nazionale per la riassicurazione dei rischi agricoli istituito
presso l'ISMEA dall'articolo 127 delle legge 23 dicembre 2000, n. 388, e
disciplinato dagli articoli 2 e 4 del decreto-legge 13 settembre 2002 n. 200,
convertito, con modificazioni, dalla legge 13 novembre 2002, n. 256;
e) gli enti che garantiscono unicamente prestazioni in caso di decesso qualora le
prestazioni siano erogate in natura o qualora l’importo della prestazione non
superi il valore medio delle spese funerarie determinato nella misura di cui
all’articolo 15, comma 1, lettera d), del testo unico delle imposte sui redditi, di
cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e
successive modificazioni;
f) le società di mutuo soccorso costituite ai sensi della legge 15 aprile 1886, n.
3818, che provvedano direttamente al pagamento a favore degli iscritti di
capitali o rendite di qualsiasi importo fatto salvo quanto previsto al comma 3;
g) le associazioni agrarie di mutua assicurazione, costituite ai sensi della legge 7
luglio 1907, n. 526, e del regio decreto-legge 2 settembre 1919, n. 1759,
modificato dal regio decreto-legge 21 ottobre 1923, n. 2479, entrambi convertiti
dalla legge 17 aprile 1925, n. 473, a sua volta modificata dall’articolo 9 del regio
decreto-legge 12 luglio 1934, n. 1290, convertito dalla legge 12 febbraio 1935,

n. 303.
2. In deroga a quanto previsto al comma 1, la SACE S.p.A. è sottoposta alle
disposizioni dei capi I, II e III del titolo VIII del presente codice per le attività che
beneficiano della garanzia dello Stato. Restano integralmente soggette alle
disposizioni del presente codice le attività della SACE S.p.A. che non beneficiano
della garanzia dello Stato.
3. Le società di mutuo soccorso di cui al comma 1, lettera f), se contraggono impegni
al pagamento a favore degli iscritti di capitali o rendite complessivamente superiori
a euro centomila per ciascun esercizio sono sottoposte alle disposizioni del titolo IV
in quanto compatibili. Qualora le medesime società stipulino contratti di
assicurazione per conto degli iscritti, ai soci sono comunque fornite le informazioni
di cui al titolo IX, capo III, e XII in quanto compatibili.
4. Le casse di assistenza sanitaria autogestite sono sottoposte alle disposizioni del
titolo IV in quanto compatibili.





Store

Video Lezioni di diritto

Banche dati di diritto

#Start-up

Costituzionale




RICORDA: TESTO NON VIGENTE - Tutti i diritti riservati - Info legali - Privacy policy - Ticker IusOnDemand srl - P.IVA: 04446030969