RicercaGiuridica.com
La banca dati di sentenze gratuita e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Videolezioni Follow on Twitter Facebook Scrivici Stampa    


Codice: dei beni culturali - delle assicurazioni - civile - del consumo - delle comunicazioni - della proprietà industriale - della strada - privacy - Legge fallimentare - Testo Unico Iva -
TESTO NON VIGENTE Ringraziamenti a prof. Monateri (Cardozo) e Maurizio Marchi, @ e info

Ogni parola frase esatta

Art. 351 (Modifiche ad altre norme in materia assicurativa)



Codice assicurazioni - - TITOLO XIX DISPOSIZIONI TRIBUTARIE, TRANSITORIE E FINALI - CAPO IV DISPOSIZIONI FINALI - -




1. L'articolo 4 della legge 12 agosto 1982, n. 576, è sostituito dal seguente:
“Art. 4
(Funzioni dell’ISVAP)

1. L'ISVAP, in conformità alla normativa dell'Unione europea in materia
assicurativa e nell'ambito delle linee di politica assicurativa determinate dal
Governo, svolge le funzioni di vigilanza previste nel codice delle assicurazioni
private.
2. L'ISVAP svolge attività consultiva e di segnalazione nei confronti del Parlamento
e del Governo, nell'ambito delle competenze per la regolazione e la vigilanza sul
settore assicurativo.
3. L'ISVAP, entro il 31 maggio di ogni anno, presenta al Presidente del Consiglio
dei Ministri, per la trasmissione al Parlamento, una relazione sull'attività svolta.
4. Il bilancio preventivo e il rendiconto finanziario dell’ISVAP è soggetto al
controllo della Corte dei conti.”.
2. Nell'articolo 14, primo comma, lettera d), della legge 12 agosto 1982, n. 576, le
parole: “del contributo determinato ai sensi dell'articolo 25 " sono sostituite dalle
seguenti: "del gettito complessivo derivante dai contributi di vigilanza".
3. Nell'articolo 23, primo comma, primo capoverso, della legge 12 agosto 1982, n.
576, le parole; "all'articolo 67, primo comma, del testo unico delle leggi
sull'esercizio delle assicurazioni private, approvato con decreto del Presidente della
Repubblica 13 febbraio 1959, n. 449, e successive modificazioni" sono sostituite
dalle seguenti: "agli articoli 335, 336 e 337 del codice delle assicurazioni private".
4. Nell'articolo 29, primo comma, della legge 12 agosto 1982, n. 576, le parole: "del
contributo di vigilanza versato annualmente, dagli enti e dalle imprese di cui
all'articolo 4, primo comma, della presente legge, ai sensi dell'articolo 67, primo
comma, del testo unico delle leggi sull'esercizio delle assicurazioni private,
approvato con decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio 1959, n. 449, e
successive modificazioni" sono sostituite dalle seguenti: "complessivamente
derivanti dai contributi di vigilanza di cui agli articoli 335, 336 e 337 del codice
delle assicurazioni private". Nel secondo comma 2 le parole: "del tesoro" sono
sostituite dalle seguenti: "dell'economia e delle finanze".
5. Dopo l’articolo 1 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, è inserito il
seguente articolo:
“Art. 1-bis (Raccordo con il codice delle assicurazioni private).

1. Le indicazioni formali relative alle voci, alle lettere, ai numeri romani ed arabi
contenute nelle disposizioni di cui agli articoli 15, 16, 17, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 26, 27,
28, 29, 30, 38, 41, 55 e 56 si intendono riferite alle corrispondenti classificazioni
utilizzate nello schema del bilancio di esercizio adottato con il regolamento di cui
all’articolo 90, comma 1, del codice delle assicurazioni private.”.

6. Nel decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, le parole: “titoli quotati in borsa”
sono sostituite dalle seguenti: “titoli quotati in mercati regolamentati” ovunque
ricorrano.
7. Nel comma 5 dell’articolo 16 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, le
parole: “negli articoli 7 e 8 del presente decreto” sono sostituite dalle seguenti:
“nell’articolo 89, comma 1, del codice delle assicurazioni private”.
8. Nel comma 1 dell’articolo 24 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, le
parole: “all’articolo 30, commi 1 e 2, del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 174”
sono sostituite dalle seguenti: “all'articolo 41, commi 1 e 2, del codice delle
assicurazioni private”.
9. Il comma 5 dell’articolo 20 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, è
sostituito dal seguente: “5. E' eccezionalmente consentito il trasferimento di
investimenti dalla classe D alla classe C dell'attivo, sulla base del valore corrente
rilevato nel momento del trasferimento, qualora si determini un valore di attività
superiore alle corrispondenti riserve tecniche, per effetto della liberazione dal
vincolo di copertura degli impegni tecnici di quote di attività, nei casi previsti
dall’ISVAP con regolamento. La nota integrativa deve indicare le motivazioni del
trasferimento operato, nonché specificare l'importo e la tipologia
dell'investimento.”.
10. Nel comma 2 dell’articolo 31 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, le
parole: “agli articoli 32, 33, 35, 36 e 37, commi 1 e 2, del presente decreto, nonché
quelle previste agli articoli 23, comma 2, 24, 25, 26 del decreto legislativo 17 marzo
1995, n. 175, come modificati dall’articolo 80 del presente decreto” sono sostituite
dalle seguenti: “all’articolo 36 del codice delle assicurazioni private”.
11. Nel comma 3 dell’articolo 31 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, le
parole: “agli articoli 24 e 25 del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 174, come
modificati dall’articolo 79 del presente decreto, nonché quella prevista all’articolo
34 del presente decreto” sono sostituite dalle seguenti: “all’articolo 37 del codice
delle assicurazioni private”.
12. Nel comma 1 dell’articolo 44 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, le
parole: “che rientrano nel campo di applicazione del decreto legislativo 17 marzo
1995, n. 175” sono sostituite dalle seguenti “di cui all'articolo 2, comma 3, del
codice delle assicurazioni private” e le parole “che rientrano nel campo di
applicazione del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 174,” sono sostituite dalle
seguenti: “di cui all'articolo 2, comma 1, del codice delle assicurazioni private”.
13. Nel comma 4 dell’articolo 45 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, le
parole: “all’articolo 6, comma 1, lettera c), del presente decreto” sono sostituite
dalle seguenti: “di cui all’articolo 90, comma 1, del codice delle assicurazioni
private”.
14. Nel comma 2 dell’articolo 46 del decreto legislativo 26 maggio 1997, n. 173, le
parole: “all’articolo 6, comma 1, lettera c), del presente decreto” sono sostituite
dalle seguenti: “di cui all’articolo 90, comma 1, del codice delle assicurazioni
private”.





Store

Video Lezioni di diritto

Banche dati di diritto

#Start-up

Costituzionale

StartUp studio Legale e-learning



RICORDA: TESTO NON VIGENTE - Tutti i diritti riservati - Info legali - Privacy policy - Ticker IusOnDemand srl - P.IVA: 04446030969