RicercaGiuridica.com
La banca dati di sentenze gratuita e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Videolezioni Follow on Twitter Facebook Scrivici Stampa    


Codice: dei beni culturali - delle assicurazioni - civile - del consumo - delle comunicazioni - della proprietÓ industriale - della strada - privacy - Legge fallimentare - Testo Unico Iva -
TESTO NON VIGENTE Ringraziamenti a prof. Monateri (Cardozo) e Maurizio Marchi, @ e info

Ogni parola frase esatta

ART. 52 (Informazioni per il consumatore)



Codice del consumo - - PARTE III IL RAPPORTO DI CONSUMO TITOLO III ModalitÓ contrattuali - CAPO I Particolari modalitÓ di conclusione del contratto - SEZIONE II Contratti a distanza -




1. In tempo utile, prima della conclusione di qualsiasi contratto a distanza, il consumatore deve ricevere
le seguenti informazioni:
a) identitÓ del professionista e, in caso di contratti che prevedono il pagamento anticipato, l'indirizzo
del professionista;
b) caratteristiche essenziali del bene o del servizio;
c) prezzo del bene o del servizio, comprese tutte le tasse e le imposte;
d) spese di consegna;
e) modalitÓ del pagamento, della consegna del bene o della prestazione del servizio e di ogni altra
forma di esecuzione del contratto;
f) esistenza del diritto di recesso o di esclusione dello stesso, ai sensi dell'articolo 55, comma 2;
g) modalitÓ e tempi di restituzione o di ritiro del bene in caso di esercizio del diritto di recesso;
h) costo dell'utilizzo della tecnica di comunicazione a distanza, quando Ŕ calcolato su una base
diversa dalla tariffa di base;
i) durata della validitÓ dell'offerta e del prezzo;
l) durata minima del contratto in caso di contratti per la fornitura di prodotti o la prestazione di
servizi ad esecuzione continuata o periodica.
2. Le informazioni di cui al comma 1, il cui scopo commerciale deve essere inequivocabile, devono
essere fornite in modo chiaro e comprensibile, con ogni mezzo adeguato alla tecnica di
comunicazione a distanza impiegata, osservando in particolare i principi di buona fede e di lealtÓ in
materia di transazioni commerciali, valutati alla stregua delle esigenze di protezione delle categorie
di consumatori particolarmente vulnerabili.
3. In caso di comunicazioni telefoniche, l'identitÓ del professionista e lo scopo commerciale della
telefonata devono essere dichiarati in modo inequivocabile all'inizio della conversazione con il
consumatore, a pena di nullitÓ del contratto. In caso di utilizzo della posta elettronica si applica la
disciplina prevista dall'articolo 9 del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70.
4. Nel caso di utilizzazione di tecniche che consentono una comunicazione individuale, le informazioni
di cui al comma 1 sono fornite, ove il consumatore lo richieda, in lingua italiana. In tale caso, sono
fornite nella stessa lingua anche la conferma e le ulteriori informazioni di cui all'articolo 53.
5. In caso di commercio elettronico gli obblighi informativi dovuti dal professionista vanno integrati
con le informazioni previste dall'articolo 12 del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70.





Store

Video Lezioni di diritto

Banche dati di diritto

#Start-up

Costituzionale




RICORDA: TESTO NON VIGENTE - Tutti i diritti riservati - Info legali - Privacy policy - Ticker IusOnDemand srl - P.IVA: 04446030969