RicercaGiuridica.com
La banca dati di sentenze gratuita e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Videolezioni Follow on Twitter Facebook Scrivici Stampa    


Codice: dei beni culturali - delle assicurazioni - civile - del consumo - delle comunicazioni - della proprietà industriale - della strada - privacy - Legge fallimentare - Testo Unico Iva -
TESTO NON VIGENTE Ringraziamenti a prof. Monateri (Cardozo) e Maurizio Marchi, @ e info

Ogni parola frase esatta

ART. 73 (Diritto di recesso)



Codice del consumo - - PARTE III IL RAPPORTO DI CONSUMO TITOLO IV Disposizioni relative a singoli contratti - CAPO I Contratti relativi all’acquisizione di un diritto di godimento ripartito di beni immobili - -




1. Entro dieci giorni lavorativi dalla conclusione del contratto l'acquirente può recedere dallo stesso
senza specificarne il motivo. In tale caso l'acquirente non è tenuto a pagare alcuna penalità e deve
rimborsare al venditore solo le spese sostenute e documentate per la conclusione del contratto e di
cui è fatta menzione nello stesso, purché si tratti di spese relative ad atti da espletare tassativamente
prima dello scadere del periodo di recesso.
2. Se il contratto non contiene uno degli elementi di cui all'articolo 70, comma 1, lettere a), b), c), d),
numero 1), h) e i), ed all'articolo 71, comma 2, lettere b) e d), e non contiene la data di cui
all'articolo 71, comma 2, lettera e), l'acquirente può recedere dallo stesso entro tre mesi dalla
conclusione. In tale caso l'acquirente non è tenuto ad alcuna penalità né ad alcun rimborso.
3. Se entro tre mesi dalla conclusione del contratto sono comunicati gli elementi di cui al comma 2,
l'acquirente può esercitare il diritto di recesso alle condizioni di cui al comma 1, ed il termine di
dieci giorni lavorativi decorre dalla data di ricezione della comunicazione degli elementi stessi.
4. Se l'acquirente non esercita il diritto di recesso di cui al comma 2, ed il venditore non effettua la
comunicazione di cui al comma 3, l'acquirente può esercitare il diritto di recesso alle condizioni di
cui al comma 1, ed il termine di dieci giorni lavorativi decorre dal giorno successivo alla scadenza
dei tre mesi dalla conclusione del contratto.
5. Il diritto di recesso si esercita dandone comunicazione alla persona indicata nel contratto e, in
mancanza, al venditore. La comunicazione deve essere sottoscritta dall'acquirente e deve essere
inviata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine previsto. Essa può
essere inviata, entro lo stesso termine, anche mediante telegramma, telex e fax, a condizione che sia
confermata con lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le quarantotto ore successive.





Store

Video Lezioni di diritto

Banche dati di diritto

#Start-up

Costituzionale




RICORDA: TESTO NON VIGENTE - Tutti i diritti riservati - Info legali - Privacy policy - Ticker IusOnDemand srl - P.IVA: 04446030969