RicercaGiuridica.com
La banca dati di sentenze gratuita e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Videolezioni Follow on Twitter Facebook Scrivici Stampa    


Codice: dei beni culturali - delle assicurazioni - civile - del consumo - delle comunicazioni - della proprietÓ industriale - della strada - privacy - Legge fallimentare - Testo Unico Iva -
TESTO NON VIGENTE Ringraziamenti a prof. Monateri (Cardozo) e Maurizio Marchi, @ e info

Ogni parola frase esatta

art. 72. (vendita non ancora eseguita da entrambi i contraenti)



Fallimento 2002 - - titolo ii del fallimento - capo iii degli effetti del fallimento. - -




Se un contratto di vendita Ŕ ancora ineseguito o non compiutamente eseguito da entrambe le parti quando il compratore Ŕ dichiarato fallito, il venditore ha diritto a compiere la sua prestazione, facendo valere nel passivo del fallimento il suo credito per il prezzo.
Se egli non intende valersi di tale diritto, l'esecuzione del contratto rimane sospesa fino a quando il curatore, con l'autorizzazione del giudice delegato, dichiari di subentrare in luogo del fallito nel contratto, assumendone tutti gli obblighi relativi, ovvero di sciogliersi dal medesimo.
Il venditore pu˛ mettere in mora il curatore, facendogli assegnare dal giudice delegato un termine non superiore ad otto giorni, decorso il quale il contratto s'intende sciolto.
In caso di fallimento del venditore, se la cosa venduta Ŕ giÓ passata in proprietÓ del compratore, il contratto non si scioglie. se la cosa venduta non Ŕ passata in proprietÓ del compratore, il curatore ha la scelta fra l'esecuzione e lo scioglimento del contratto. in caso di scioglimento del contratto, il compratore ha diritto di far valere il proprio credito nel passivo senza che gli sia dovuto risarcimento del danno.





Store

Video Lezioni di diritto

Banche dati di diritto

#Start-up

Costituzionale




RICORDA: TESTO NON VIGENTE - Tutti i diritti riservati - Info legali - Privacy policy - Ticker IusOnDemand srl - P.IVA: 04446030969