RicercaGiuridica.com
Oltre 50.000 sentenze gratuite e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Chi siamo

Follow on Twitter Facebook Telegram Scrivici Stampa    


Codici: Civile
Procedura Civile
Privacy
Consumo
Turismo
Strada
Comunicazioni
Diritto d'autore
Proprietà Industriale
Assicurazioni
Legge Fallimentare
Testo unico IVA


Share link or Ogni parola frase esatta


TUTTI AGGIORNATI AL 26.8.2014, GRATUITI E NON UFFICIALI
da Normattiva

indice de Fallimento con articoli o solo struttura


Fallimento
Art. 1.
E' approvato il testo delle disposizioni sulla " Disciplina del fallimento, del co
Art. 2.
Il testo delle disposizioni anzidette avra' esecuzione a cominciare dal 21 aprile

TITOLO IDISPOSIZIONI GENERALI
Art. 1.
Imprese soggette al fallimento e al concordato preventivo.
Art. 2.
Liquidazione coatta amministrativa e fallimento.
Art. 3.
Liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo e amministrazione contro
Art. 4.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5

TITOLO IIDEL FALLIMENTO
CAPO IDella dichiarazione di fallimento
Art. 5.
Stato d'insolvenza.
Art. 6.
Iniziativa per la dichiarazione di fallimento.
Art. 7.
Iniziativa del pubblico ministero.
Art. 8.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 9.
Competenza.
Art. 9-bis.
Disposizioni in materia di incompetenza.
Art. 9-ter.
Conflitto positivo di competenza.
Art. 10.
Fallimento dell'imprenditore che ha cessato l'esercizio dell'impresa.
Art. 11.
Fallimento dell'imprenditore defunto.
Art. 12.
Morte del fallito.
Art. 13.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 14.
Obbligo dell'imprenditore che chiede il proprio fallimento.
Art. 15.
Procedimento per la dichiarazione di fallimento.
Art. 16.
Sentenza dichiarativa di fallimento.
Art. 17.
Comunicazione e pubblicazione della sentenza dichiarativa di fallimento.
Art. 18.
Reclamo.
Art. 19.
Sospensione della liquidazione dell'attivo.
Art. 20.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 12 SETTEMBRE 2007, N. 169
Art. 21.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 22.
Gravami contro il provvedimento che respinge l'istanza di fallimento.
CAPO IIDegli organi preposti al fallimento
Sezione IDel tribunale
Art. 23.
Poteri del tribunale fallimentare.
Art. 24.
Competenza del tribunale fallimentare.
Sezione IIDel giudice delegato
Art. 25.
Poteri del giudice delegato.
Art. 26.
Reclamo contro i decreti del giudice delegato e del tribunale.
Sezione IIIDel curatore
Art. 27.
Nomina del curatore.
Art. 28.
Requisiti per la nomina a curatore.
Art. 29.
Accettazione del curatore.
Art. 30.
Qualita' di pubblico ufficiale.
Art. 31.
Gestione della procedura.
Art. 31-bis.
Comunicazioni del curatore.
Art. 32.
Esercizio delle attribuzioni del curatore.
Art. 33.
Relazione al giudice e rapporti riepilogativi. 50
Art. 34.
Deposito delle somme riscosse.
Art. 35.
Integrazione dei poteri del curatore.
Art. 36.
Reclamo contro gli atti del curatore e del comitato dei creditori.
Art. 36-bis.
Termini processuali.
Art. 37.
Revoca del curatore.
Art. 37-bis.
Sostituzione del curatore e dei componenti del comitato dei creditori.
Art. 38.
Responsabilita' del curatore.
Art. 39.
Compenso del curatore.
Sezione IVDel comitato dei creditori
Art. 40.
Nomina del comitato.
Art. 41.
Funzioni del comitato.
CAPO IIIDegli effetti del fallimento
Sezione IDegli effetti del
Art. 42.
Beni del fallito.
Art. 43.
Rapporti processuali.
Art. 44.
Atti compiuti dal fallito dopo la dichiarazione di fallimento.
Art. 45.
Formalita' eseguite dopo la dichiarazione di fallimento.
Art. 46.
Beni non compresi nel fallimento.
Art. 47.
Alimenti al fallito e alla famiglia.
Art. 48.
Corrispondenza diretta al fallito.
Art. 49.
Obblighi del fallito.
Art. 50.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Sezione IIDegli effetti del fallimento per i creditori
Art. 51.
Divieto di azioni esecutive e cautelari individuali.
Art. 52.
Concorso dei creditori.
Art. 53.
Creditori muniti di pegno o privilegio su mobili.
Art. 54.
Diritto dei creditori privilegiati nella ripartizione dell'attivo.
Art. 55.
Effetti del fallimento sui debiti pecuniari.
Art. 56.
Compensazione in sede di fallimento.
Art. 57.
Crediti infruttiferi.
Art. 58.
Obbligazioni e titoli di debito.
Art. 59.
Crediti non pecuniari.
Art. 60.
Rendita perpetua e rendita vitalizia.
Art. 61.
Creditore di piu' coobbligati solidali.
Art. 62.
Creditore di piu' coobbligati solidali parzialmente soddisfatto.
Art. 63.
Coobbligato o fideiussore del fallito con diritto di garanzia.
Sezione IIIDegli effetti del fallimento sugli atti pregiudizievoli
Art. 64.
Atti a titolo gratuito.
Art. 65.
Pagamenti.
Art. 66.
Azione revocatoria ordinaria.
Art. 67.
Atti a titolo oneroso, pagamenti, garanzie.
Art. 67-bis.
Patrimoni destinati ad uno specifico affare.
Art. 68.
Pagamento di cambiale scaduta.
Art. 69.
Atti compiuti tra i coniugi.
Art. 69-bis.
Decadenza dall'azione e computo dei termini
Art. 70.
Effetti della revocazione
Art. 71.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Sezione IVDegli effetti del fallimento sui rapporti giuridici
Art. 72.
Rapporti pendenti.
Art. 72-bis.
Contratti relativi ad immobili da costruire.
Art. 72-ter.
Effetti sui finanziamenti destinati ad uno specifico affare.
Art. 72-quater.
Locazione finanziaria.
Art. 73.
Vendita con riserva di proprieta.
Art. 74.
Contratti ad esecuzione continuata o periodica.
Art. 75.
Restituzione di cose non pagate.
Art. 76.
Contratto di borsa a termine.
Art. 77.
Associazione in partecipazione.
Art. 78.
Conto corrente, mandato, commissione.
Art. 79.
Contratto di affitto d'azienda.
Art. 80.
Contratto di locazione di immobili.
Art. 80-bis.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 12 SETTEMBRE 2007, N. 169
Art. 81.
Contratto di appalto.
Art. 82.
Contratto di assicurazione.
Art. 83.
Contratto di edizione.
Art. 83-bis.
Clausola arbitrale.
CAPO IVDella custodia e dell'amministrazione delle attivita'
Art. 84.
Dei sigilli.
Art. 85.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 86.
Consegna del denaro, titoli, scritture contabili e di altra documentazione.
Art. 87.
Inventario.
Art. 87-bis.
Inventario su altri beni.
Art. 88.
Presa in consegna dei beni del fallito da parte del curatore.
Art. 89.
Elenchi dei creditori e dei titolari di diritti reali mobiliari e bilancio.
Art. 90.
Fascicolo della procedura.
Art. 91.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.P.R. 30 MAGGIO 2002, N. 115
CAPO VDell'accertamento del passivo e dei diritti reali
Art. 92.
Avviso ai creditori ed agli altri interessati.
Art. 93.
Domanda di ammissione al passivo.
Art. 94.
Effetti della domanda.
Art. 95.
Progetto di stato passivo e udienza di discussione.
Art. 96.
Formazione ed esecutivita' dello stato passivo.
Art. 97.
Comunicazione dell'esito del procedimento di accertamento del passivo.
Art. 98.
Impugnazioni.
Art. 99.
Procedimento.
Art. 100.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 101.
Domande tardive di crediti.
Art. 102.
Previsione di insufficiente realizzo.
Art. 103.
Procedimenti relativi a domande di rivendica e restituzione.
CAPO VIDell'esercizio provvisorio e della liquidazione dell'attivo
Sezione IDisposizioni
Art. 104.
Esercizio provvisorio dell'impresa del fallito.
Art. 104-bis.
Affitto dell'azienda o di rami dell'azienda.
Art. 104-ter.
Programma di liquidazione.
Sezione IIDella vendita dei beni
Art. 105.
Vendita dell'azienda, di rami, di beni e rapporti in blocco.
Art. 106.
Cessione dei crediti, dei diritti e delle quote, delle azioni, mandato a riscuo
Art. 107.
Modalita' delle vendite.
Art. 108.
Poteri del giudice delegato.
Art. 108-bis.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 12 SETTEMBRE 2007, N. 169
Art. 108-ter.
Modalita' della vendita di diritti sulle opere dell'ingegno; sulle invenzion
Art. 109.
Procedimento di distribuzione della somma ricavata.
CAPO VIIDella ripartizione dell'attivo
Art. 110.
Procedimento di ripartizione.
Art. 111.
Ordine di distribuzione delle somme.
Art. 111-bis.
Disciplina dei crediti prededucibili.
Art. 111-ter.
Conti speciali.
Art. 111-quater.
Crediti assistiti da prelazione.
Art. 112.
Partecipazione dei creditori ammessi tardivamente.
Art. 113.
Ripartizioni parziali.
Art. 113-bis.
Scioglimento delle ammissioni con riserva.
Art. 114.
Restituzione di somme riscosse.
Art. 115.
Pagamento ai creditori.
Art. 116.
Rendiconto del curatore.
Art. 117.
Ripartizione finale.
CAPO VIIIDella cessazione della procedura fallimentare
SezioneI
Art. 118.
Casi di chiusura.
Art. 119.
Decreto di chiusura.
Art. 120.
Effetti della chiusura.
Art. 121.
Casi di riapertura del fallimento.
Art. 122.
Concorso dei vecchi e nuovi creditori.
Art. 123.
Effetti della riapertura sugli atti pregiudizievoli ai creditori.
Sezione IIDel concordato
Art. 124.
Proposta di concordato.
Art. 125.
Esame della proposta e comunicazione ai creditori.
Art. 126.
Concordato nel caso di numerosi creditori.
Art. 127.
Voto nel concordato.
Art. 128.
Approvazione del concordato.
Art. 129.
Giudizio di omologazione.
Art. 130.
Efficacia del decreto.
Art. 131.
Reclamo.
Art. 132.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 133.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 134.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 135.
Effetti del concordato.
Art. 136.
Esecuzione del concordato.
Art. 137.
Risoluzione del concordato.
Art. 138.
Annullamento del concordato.
Art. 139.
Provvedimenti conseguenti alla riapertura.
Art. 140.
Effetti della riapertura.
Art. 141.
Nuova proposta di concordato.
CAPO IXDella esdebitazione
Art. 142.
Esdebitazione.
Art. 143.
Procedimento di esdebitazione.
Art. 144.
Esdebitazione per i crediti concorsuali non concorrenti.
Art. 145.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
CAPO XDel fallimento delle societa'
Art. 146.
Amministratori, direttori generali, componenti degli organi di controllo, liqui
Art. 147.
Societa' con soci a responsabilita' illimitata.
Art. 148.
Fallimento della societa' e dei soci.
Art. 149.
Fallimento dei soci.
Art. 150.
Versamenti dei soci a responsabilita' limitata.
Art. 151.
Fallimento di societa' a responsabilita' limitata: polizza assicurativa e fidei
Art. 152.
Proposta di concordato.
Art. 153.
Effetti del concordato della societa'.
Art. 154.
Concordato particolare del socio.
CAPO XIDei patrimoni destinati ad uno specifico affare
Art. 155.
Patrimoni destinati ad uno specifico affare.
Art. 156.
Patrimonio destinato incapiente; violazione delle regole di separatezza.
Art. 157.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 158.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 159.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5

TITOLO IIIDEL CONCORDATO PREVENTIVO E DEGLI ACCORDI
CAPO IDell'amministrazione alla procedura
Art. 160.
Presupposti per l'ammissione alla procedura . 50
Art. 161.
Domanda di concordato.
Art. 162.
Inammissibilita' della proposta.
Art. 163.
Ammissione alla procedura.
Art. 164.
Decreti del giudice delegato.
Art. 165.
Commissario giudiziale.
Art. 166.
Pubblicita' del decreto.
CAPO IIDegli effetti dell'ammissione al concordato preventivo
Art. 167.
Amministrazione dei beni durante la procedura.
Art. 168.
Effetti della presentazione del ricorso.
Art. 169.
Norme applicabili.
Art. 169-bis
Contratti in corso di esecuzione.
CAPO IIIDei provvedimenti immediati
Art. 170.
Scritture contabili.
Art. 171.
Convocazione dei creditori.
Art. 172.
Operazioni e relazione del commissario.
Art. 173.
Revoca dell'ammissione al concordato e dichiarazione del fallimento nel corso de
CAPO IVDella deliberazione del concordato preventivo
Art. 174.
Adunanza dei creditori.
Art. 175.
Discussione della proposta di concordato.
Art. 176.
Ammissione provvisoria dei crediti contestati.
Art. 177.
Maggioranza per l'approvazione del concordato.
Art. 178.
Adesioni alla proposta di concordato.
CAPO VDell'omologazione e dell'esecuzione del concordato preventivo. Degli accordi di ristrutturazione di debiti
Art. 179.
Mancata approvazione del concordato.
Art. 180.
Giudizio di omologazione.
Art. 181.
Chiusura della procedura.
Art. 182.
Provvedimenti in caso di cessione di beni.
Art. 182-bis
Accordi di ristrutturazione dei debiti.
Art. 182-ter
Transazione fiscale.
Art. 182-quater
disposizioni in tema di prededucibilita' dei crediti nel concordato preven
Art. 182-quinquies
Disposizioni in tema di finanziamento e di continuita' aziendale nel co
Art. 182-sexies
Riduzione o perdita del capitale della societa' in crisi.
Art. 183.
Reclamo.
Art. 184.
Effetti del concordato per i creditori.
CAPO VIDell'esecuzione, della risoluzione e dell'annullamento del
Art. 185.
Esecuzione del concordato.
Art. 186.
Risoluzione e annullamento del concordato.
Art. 186-bis
Concordato con continuita' aziendale.

TITOLO ABROGATODAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 187.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 188.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 189.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 190.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 191.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 192.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5
Art. 193.
ARTICOLO ABROGATO DAL D.LGS. 9 GENNAIO 2006, N. 5

TITOLO VDELLA LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA
Art. 194.
Norme applicabili.
Art. 195.
Accertamento giudiziario dello stato d'insolvenza anteriore alla liquidazione co
Art. 196.
Concorso fra fallimento e liquidazione coatta amministrativa.
Art. 197.
Provvedimento di liquidazione.
Art. 198.
Organi della liquidazione amministrativa.
Art. 199.
Responsabilita' del commissario liquidatore.
Art. 200.
Effetti del provvedimento di liquidazione per l'impresa.
Art. 201.
Effetti della liquidazione per i creditori e sui rapporti giuridici preesistenti
Art. 202.
Accertamento giudiziario dello stato d'insolvenza.
Art. 203.
Effetti dell'accertamento giudiziario dello stato d'insolvenza.
Art. 204.
Commissario liquidatore.
Art. 205.
Relazione del commissario.
Art. 206.
Poteri del commissario.
Art. 207.
Comunicazione ai creditori e ai terzi.
Art. 208.
Domande dei creditori e dei terzi.
Art. 209.
Formazione dello stato passivo.
Art. 210.
Liquidazione dell'attivo.
Art. 211.
ARTICOLO ABROGATO DAL D. LGS. 12 SETTEMBRE 2007, N. 169
Art. 212.
Ripartizione dell'attivo.
Art. 213.
Chiusura della liquidazione.
Art. 214.
Concordato.
Art. 215.
Risoluzione e annullamento del concordato.

TITOLO VIDISPOSIZIONI PENALI
CAPO IReati commessi dal fallito
Art. 216.
Bancarotta fraudolenta.
Art. 217.
Bancarotta semplice.
Art. 217-bis
Esenzioni dai reati di bancarotta.
Art. 218.
Ricorso abusivo al credito.
Art. 219.
Circostanze aggravanti e circostanza attenuante.
Art. 220.
Denuncia di creditori inesistenti e altre inosservanze da parte del fallito.
Art. 221.
Fallimento con procedimento sommario.
Art. 222.
Fallimento delle societa' in nome collettivo e in accomandita semplice.
CAPO IIReati commessi da persone diverse dal fallito
Art. 223.
Fatti di bancarotta fraudolenta.
Art. 224.
Fatti di bancarotta semplice.
Art. 225.
Ricorso abusivo al credito.
Art. 226.
Denuncia di crediti inesistenti.
Art. 227.
Reati dell'institore.
Art. 228.
Interesse privato del curatore negli atti del fallimento.
Art. 229.
Accettazione di retribuzione non dovuta.
Art. 230.
Omessa consegna o deposito di cose del fallimento.
Art. 231.
Coadiutori del curatore.
Art. 232.
Domande di ammissione di crediti simulati o distrazioni senza concorso col falli
Art. 233.
Mercato di voto.
Art. 234.
Esercizio abusivo di attivita' commerciale.
Art. 235.
Omessa trasmissione dell'elenco dei protesti cambiari.
CAPO IIIDisposizioni applicabili nel caso di concordato preventivo, accordi di ristrutturazione dei debiti, piani attestati e liquidazione coatta amministrativa.
Art. 236.
Concordato preventivo e amministrazione controllata.
Art. 236-bis
Falso in attestazioni e relazioni.
Art. 237.
Liquidazione coatta amminitrativa.
CAPO IVDisposizioni di procedura
Art. 238.
Esercizio dell'azione penale per reati in materia di fallimento.
Art. 239.
ARTICOLO ABROGATO DALLA L. 18 NOVEMBRE 1964, N. 1217
Art. 240.
Costituzione di parte civile.
Art. 241.
Riabilitazione.

TITOLO VIIDISPOSIZIONI TRANSITORIE
Art. 242.
Disposizione generale.
Art. 243.
Rappresentante degli eredi.
Art. 244.
Sentenza dichiarativa di fallimento.
Art. 245.
Deposito delle somme riscosse.
Art. 246.
Provvedimenti del giudice delegato.
Art. 247.
Delegazione dei creditori.
Art. 248.
Esercizio provvisorio.
Art. 249.
Giudizi di retrodatazione.
Art. 250.
Accertamento del passivo.
Art. 251.
Domande tardive e istanze di revocazione.
Art. 252.
Liquidazione dell'attivo.
Art. 253.
Ripartizione dell'attivo.
Art. 254.
Rendiconto del curatore.
Art. 255.
Concordato.
Art. 256.
Riabilitazione civile.
Art. 257.
Azione di responsabilita' contro gli amministratori.
Art. 258.
Versamenti dei soci.
Art. 259.
Piccoli fallimenti.
Art. 260.
Concordato preventivo.
Art. 261.
Liquidazione coatta amministrativa.
Art. 262.
Iscrizione nel registro delle imprese.
Art. 263.
Ruolo degli amministratori giudiziari.
Art. 264.
Istituto di credito.
Art. 265.
Norma di rinvio.
Art. 266.
Disposizioni abrogate.









Banca dati di Procedura civile

Sviluppo Banche Dati on demand

eBook

2000 contratti del web





Testo vigente solo fino alla data indicata - Software, impaginazione ed elaborazioni IusOnDemand
Info legali - Privacy policy - Cookie IusOnDemand srl - P.IVA: 04446030969

Cookie