RicercaGiuridica.com
Codici e Gazzette

Chi siamo

Scrivici Stampa    



Codici:
Civile · 2018 · 2020
Procedura Civile · 2018 · 2020
Privacy 2018 · 2020 · GDPR
Consumo · 2018 · 2020
Turismo · 2018
Strada · 2018
Comunicazioni · 2018
Diritto d'autore
Propriet√† Industriale · 2018 · 2020
Assicurazioni · 2018
Crisi Cod.2019 · L. Fall.
Insolvenza 2020 · TUF 2018
T.U. IVA · Terzo Settore 2020


Share link or Ogni parola frase esatta
Aggiornamenti: 2020=16.6.2020, 2018=2.3.2018, gli altri del 26.8.2014. GRATUITI E NON UFFICIALI da Normattiva





Art. 1145. Possesso di cose fuori commercio.


Art. 1145.
(Possesso di cose fuori commercio).
Il possesso delle cose di cui non si puo' acquistare la proprieta' e' senza effetto.
Tuttavia nei rapporti tra privati e' concessa l'azione di spoglio rispetto ai beni appartenenti al pubblico demanio e ai beni delle provincie e dei comuni soggetti al regime proprio del demanio pubblico.
Se trattasi di esercizio di facolta', le quali possono formare oggetto di concessione da parte della pubblica amministrazione, e' data altresi' l'azione di manutenzione.



Codice civile 2020

LIBRO TERZO

TITOLO VIII DEL POSSESSO

 CAPO I Disposizioni generali



Art. 1140.Possesso.
Art. 1141.Mutamento della detenzione in possesso.
Art. 1142.Presunzione di possesso intermedio.
Art. 1143.Presunzione di possesso anteriore.
Art. 1144.Atti di tolleranza.
Art. 1145.Possesso di cose fuori commercio.
Art. 1146.Successione nel possesso. Accessione del possesso.
Art. 1147.Possesso di buona fede.


 ^  Art. 1140. Possesso.

Art. 1140.
(Possesso).
Il possesso e' il potere sulla cosa che si manifesta in un'attivita' corrispondente all'esercizio della proprieta' o di altro diritto reale.
Si puo' possedere direttamente o per mezzo di altra persona, che ha la detenzione della cosa.


 ^  Art. 1141. Mutamento della detenzione in possesso.

Art. 1141.
(Mutamento della detenzione in possesso).
Si presume il possesso in colui che esercita il potere di fatto, quando non si prova che ha cominciato a esercitarlo semplicemente come detenzione.
Se alcuno ha cominciato ad avere la detenzione, non puo' acquistare il possesso finche' il titolo non venga a essere mutato per causa proveniente da un terzo o in forza di opposizione da lui fatta contro il possessore. Cio' vale anche per i successori a titolo universale.


 ^  Art. 1142. Presunzione di possesso intermedio.

Art. 1142.
(Presunzione di possesso intermedio).
Il possessore attuale che ha posseduto in tempo piu' remoto si presume che abbia posseduto anche nel tempo intermedio.


 ^  Art. 1143. Presunzione di possesso anteriore.

Art. 1143.
(Presunzione di possesso anteriore).
Il possesso attuale non fa presumere il possesso anteriore, salvo che il possessore abbia un titolo a fondamento del suo possesso; in questo caso si presume che egli abbia posseduto dalla data del titolo.


 ^  Art. 1144. Atti di tolleranza.

Art. 1144.
(Atti di tolleranza).
Gli atti compiuti con l'altrui tolleranza non possono servire di fondamento all'acquisto del possesso.


 ^  Art. 1145. Possesso di cose fuori commercio.

Art. 1145.
(Possesso di cose fuori commercio).
Il possesso delle cose di cui non si puo' acquistare la proprieta' e' senza effetto.
Tuttavia nei rapporti tra privati e' concessa l'azione di spoglio rispetto ai beni appartenenti al pubblico demanio e ai beni delle provincie e dei comuni soggetti al regime proprio del demanio pubblico.
Se trattasi di esercizio di facolta', le quali possono formare oggetto di concessione da parte della pubblica amministrazione, e' data altresi' l'azione di manutenzione.


 ^  Art. 1146. Successione nel possesso. Accessione del possesso.

Art. 1146.
(Successione nel possesso. Accessione del possesso).
Il possesso continua nell'erede con effetto dall'apertura della successione.
Il successore a titolo particolare puo' unire al proprio possesso quello del suo autore per goderne gli effetti.


 ^  Art. 1147. Possesso di buona fede.

Art. 1147.
(Possesso di buona fede).
E' possessore di buona fede chi possiede ignorando di ledere l'altrui diritto.
La buona fede non giova se l'ignoranza dipende da colpa grave.
La buona fede e' presunta e basta che vi sia stata al tempo dell'acquisto.


Vai a





Banca dati di Procedura civile

2000 contratti del web




Testo vigente gratuito e non ufficiale, vigente alla data indicata

2021 Software & Legal Design @ IusOnDemand srl - Info legali - Privacy - Cookie - p.iva 04446030969 - Ex voto
Dal 2.3.2021 analitiche di Google anonimizzate