RicercaGiuridica.com
Oltre 50.000 sentenze gratuite e social
Newsletter gratuita info e privacy:

Chi siamo

Follow on Twitter Facebook Telegram Scrivici Stampa    

A chi dare il proprio pc e il telefono in caso di emergenza?
adv IusOnDemand


Cassazione - Sentenze - Dal 2000 la 1o banca dati di sentenze in puro testo share to whatsapp


Materie - Manda testi - Segnala url - testi integrali - RSS



Trib. Bari - Errata segnalazione bancaria alla Centrale dei rischi/r/n


ordinanza in tema di errata segnalazione bancaria alla Centrale dei rischi. /r/n

Condividi su: FaceBook   Email - Seguici su facebook Facebook   telegramTelegram

Tribunale di Bari

Prima Sezione Civile – Giudice Dott. Ettore Cirillo

Il Giudice,

sciolta la riserva formulata all'esito dell'udienza del 18 di-cembre 2000 nel procedimento cautelare n. 286/2000 tra ... An-gelo (avv. P. Sinesi) e Soc. ... Gestione Crediti (avv. G. Miccolis),

osserva

L'imprenditore edile tranese Angelo ..., esposto per scoperto di c/c nei confronti della Banca ..., concordava nel 1997 un piano di rientro che, sia pure con taluni ritardi, era defini-tivamente ed integralmente onorato il 19 febbraio 1999 nei confronti della Soc. ... Gestione Crediti, divenuta nelle more cessionaria del credito. Sennonchè il ... appurava che il suo nominativo non era stato espunto dalle segnalazioni a "soffe-renza" presso la Centrale dei Rischi della Banca d'Italia e, pertanto, agiva una prima volta in via cautelare per ottenerne la cancellazione a cura dalla segnalante Soc. ... Gestione Crediti a decorrere dal 19 febbraio 1999. Il 17 luglio 2000 il G.D. "pro tempore" rigettava il ricorso, essendo emerso, in quella sede, che la cancellazione del nominativo del ... era stata effettuata a partire dal marzo 2000 e non avendo il ri-corrente fornito una sufficiente dimostrazione del fatto che il ritardo nella cancellazione potesse continuare ad essere nocivo, sì da imporre la retrodatazione della medesima.

Il provvedimento non era impugnato, ma il ... continuava ad incontrare difficoltà nell'accesso al credito. In particolare il Sanpaolo-Imi richiamava, nella nota del 4 agosto 2000, l'esito negativo dell'iter istruttorio relativo ad una richie-sta di affidamento "anche a seguito della posizione a soffe-renza censita nella Centrale Rischi della Banca d'Italia nel mese di febbraio 2000", mentre la Banca Alfa, con nota del 7 settembre 2000, comunicava che la richiesta per la concessione di un "comodo di cassa finalizzato all'attività" non aveva po-tuto trovare esito favorevole "causa insorgenza riscontrata a suo nome alla C.R. storica".

Denunciando, quindi, il rischio irreparabile di essere sostan-zialmente espulso dall'imprenditoria edile a causa dell'impos-sibilità di accedere al credito in ragione della ritardata cancellazione della sua posizione "a sofferenza" addebitabile alla condotta antigiuridica della Soc. ... Gestione Crediti, il ... adiva nuovamente questo Tribunale onde sentir ordinare, in via cautelare ed urgente, alla Soc. ... Gestione Crediti di comunicare, ritirando e revocando la sua precedente comunica-zione illegittima, alla Centrale dei Rischi la estinzione di ogni suo credito o rischio "a sofferenza" a partire dal 19 febbraio 1999.

Costituitasi ritualmente nell'odierno procedimento, la Soc. ... Gestione Crediti resisteva alla domanda cautelare della quale sosteneva l'inammissibilità e l'infondatezza.

All'esito del contraddittorio non emergono ragioni ostative all'accoglimento del ricorso.

E' noto che il servizio di centralizzazione dei rischi è ge-stito dalla Banca d'Italia allo scopo precipuo, e ben eviden-ziato in dottrina, di "raccogliere informazioni relative alle caratteristiche delle posizioni debitorie degli affidati nei confronti del sistema creditizio e di fornire alle istituzioni segnalanti, con cadenza mensile, un flusso informativo di ri-torno sui singoli affidati". La stessa Banca d'Italia (nelle Istruzioni in materia) segnala come "il corretto funzionamento del servizio di centralizzazione dei rischi e l'attendibilità delle informazioni che la Centrale produce, si fondano, oltre che sulla obbligatorietà delle segnalazioni derivante da pre-cise disposizioni di legge, sul senso di responsabilità degli intermediari partecipanti, nel cui interesse il servizio viene svolto". Per questo motivo (nelle Istruzioni Bankitalia in ma-teria) "gli intermediari devono porre la massima attenzione all'osservanza dei previsti termini di segnalazione", mentre l'istituto di vigilanza "non può assumere alcuna responsabili-tà per le conseguenze causate da errori, inadempienze o uso incauto delle informazioni scambiate con gli intermediari, sui quali tale responsabilità ricade interamente". Sembra dunque difficile credere che la diffusione di notizie inesatte nel-l'ambito bancario non sia nociva tanto per i destinatari pro-fessionali delle notizie, quanto, e soprattutto, per i sogget-ti erroneamente segnalati. Questi, non solo sono esposti ad una ovvia restrizione nell'accesso al credito, ma possono ad-dirittura essere avviati verso l'insolvenza ove gli imprendi-tori inesattamente segnalati non possano attingere alle ordi-narie fonti di finanziamento.

Orbene, nella categoria delle "sofferenze" da segnalare (sem-pre secondo le Istruzioni Bankitalia in materia) rientrano "tutti i crediti per cassa in essere nei confronti di soggetti in stato di insolvenza, anche non accertato giudizialmente, o in situazioni sostanzialmente equiparabili, indipendentemente dall'esistenza di garanzie o dalla previsione di perdita



Ricevi gli aggiornamenti su questa e altre sentenze:

Email: (gratis Info privacy)


Tags:

 


Le piu' lette del mese
Sommario:


Visita le banche dati: Diritto Sportivo - Procedura civile - Diritto di internet
. Ambiente
. Assegno divorzile
. Autovelox
. Banche
. Circolazione stradale
. Condominio
. Consumatori
. Contravvenzioni stradali
. Convivenza
. Danni
. Danno esistenziale
. Divorzi
. Evidenza
. Fallimento
. Famiglia
. Fermo amministrativo
. Immigrazione
. Inedite
. Internet
. Lavoro
. Locazioni
. Mobbing
. More Uxorio
. Parcheggi
. Photored
. Procedura
. Responsabilità del medico
. Separazioni
. Strada
. Vacanza rovinata






Ultime G.U:







Il testo dei provvedimenti (leggi, decreti, regolamenti, circolari, sentenze, ordinanze, decreti, le interpretazioni non rivestono carattere di ufficialità e non sono in alcun modo sostitutivi della pubblicazione ufficiale cartacea. Sono anonimizzati. I nomi sono tutti di fantasia. E' noto che alcuni estremi di sentenze non coincidono con altre fonti sul web. Verificate sempre gli estremi. Copiate liberamente i testi segnalati, linkando ricercagiuridica.com, grazie.


    Altro: - Corte Cost. - Forum - Gloxa - IusSeek - Mappa - Leggi - Libri - Link - Mobile - Penale - Podcast - Tribut. - Embed - Edicola - Altre Ricerche - Toolbar - Store


IusOnDemand srl - p.iva 04446030969 - Privacy policy (documenti anonimizzati) - Cookie - Segnala errori - Toolbar - Software e banca dati @ - 0.005