Art. n°
Seleziona la fonte

Art. 840-novies Cpc2020

(D.P.R. ...) [Aggiornato al ...]

Spese del procedimento.

Dispositivo

Art. 840-novies

(( (Spese del procedimento). ))


((Con il decreto di cui all'articolo 840-octies, quinto comma, il giudice delegato condanna altresi' il resistente a corrispondere direttamente al rappresentante comune degli aderenti, a titolo di compenso, un importo stabilito in considerazione del numero dei componenti la classe in misura progressiva:


a) da 1 a 500, in misura non superiore al 9 per cento;


b) da 501 a 1.000, in misura non superiore al 6 per cento;


c) da 1.001 a 10.000, in misura non superiore al 3 per cento;


d) da 10.001 a 100.000, in misura non superiore al 2,5 per cento;


e) da 100.001 a 500.000, in misura non superiore all'1,5 per cento;


f) da 500.001 a 1.000.000, in misura non superiore all'1 per cento;


g) oltre 1.000.000, in misura non superiore allo 0,5 per cento.


Le percentuali di cui al primo comma sono calcolate sull'importo complessivo dovuto a tutti gli aderenti. Le percentuali di cui al primo comma possono essere modificate con decreto del Ministro della giustizia.


E' altresi' dovuto il rimborso delle spese sostenute e documentate.


L'autorita' giudiziaria puo' aumentare o ridurre l'ammontare del compenso liquidato a norma del primo comma in misura non superiore al 50 per cento, sulla base dei seguenti criteri:


a) complessita' dell'incarico;


b) ricorso all'opera di coadiutori;


c) qualita' dell'opera prestata;


d) sollecitudine con cui sono state condotte le attivita';


e) numero degli aderenti.


Per quanto non previsto dal primo e dal secondo comma, si applicano le disposizioni in materia di spese di giustizia.


Con il medesimo decreto di cui al primo comma, il giudice delegato condanna altresi' il resistente a corrispondere direttamente all'avvocato che ha difeso il ricorrente fino alla pronuncia della sentenza di cui all'articolo 840-sexies un importo ulteriore rispetto alle somme dovute a ciascun aderente a titolo di risarcimento e di restituzione. Il predetto importo, riconosciuto a titolo di compenso premiale, e' liquidato a norma del primo comma. Tale compenso premiale puo' essere ridotto in misura non superiore al 50 per cento, sulla base dei criteri stabiliti al quarto comma.


Le disposizioni del sesto comma si applicano anche ai difensori che hanno difeso i ricorrenti delle cause riunite risultati vittoriosi.))


((159)) ((160))


--------------


AGGIORNAMENTO (159)


La Legge 12 aprile 2019, n. 31 ha disposto (con l'art. 7, comma 2) che "Le disposizioni della presente legge si applicano alle condotte illecite poste in essere successivamente alla data della sua entrata in vigore. Alle condotte illecite poste in essere precedentemente continuano ad applicarsi le disposizioni vigenti prima della medesima data di entrata in vigore".


-----------


AGGIORNAMENTO (160)


La Legge 12 aprile 2019, n. 31, come modificata dal D.Legge 30 dicembre 2019, n. 162, aveva precedentemente disposto (con l'art. 7, comma 1) che le disposizioni di cui al presente articolo entravano in vigore il 19/10/2020.


La Legge 12 aprile 2019, n. 31, come modificata dal D.Legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito con modificazioni dalla Legge 28 febbraio 2020, n. 8, ha successivamente disposto (con l'art. 7, comma 1) che le disposizioni di cui al presente articolo entrano in vigore il 19/11/2020.



Ratio Legis


Spiegazione